Sai come te lo hanno fatto?

 

Scarica il volantino

Sai come te lo hanno fatto? Io voto libero

LO SAI COME TI DISTRUGGONO LA VITA?
VITA O SOPRAVVIVENZA?

Sai come te lo hanno fatto?Siamo tristemente abituati a guardarci intorno, alle cose che non ci piacciono della nostra vita, con rassegnazione, dando per scontato che nulla potrà mai cambiare. Fondamentalmente perché sentiamo che i problemi sono troppi e troppo grossi, e che non è nelle nostre forze porvi rimedio. Eppure c’è un legame importante tra le vite che viviamo e le scelte che facciamo, un legame che, se compreso, possiamo modificare, cambiando in breve tempo tutto. Perché, al contrario di quanto sentiamo, e di quello che ci raccontano, cambiare le nostre condizioni di vita è profondamente alla nostra portata.
Per ottenere una buona qualità della vita, colma di benessere, dove ogni necessità (lavoro, salute, servizi, ecc.) sia soddisfatta con dignità e serenità, è necessario che ad occuparsi dell’amministrazione pubblica siano persone sinceramente motivate dal benessere comune, che abbiano profondamente a cuore il destino del proprio territorio e della propria gente. Perciò dovremmo sceglierci i futuri politici esigendo fermamente queste caratteristiche.

 

NEMICI DI NOI STESSI?

Purtroppo, invece, troppo spesso scegliamo le persone da inviare al governo del nostro Comune, Regione, Stato, per tutt’altri motivi; qualche volta sulla base di timori, altre volte per convenienze personali, o per amicizia o parentela con l’aspirante politico. Che tipo di persone, così facendo, mandiamo ad amministrare le nostre vite? Le persone scelte per paura o convenienza possono essere adatte a soddisfare i nostri bisogni?
In realtà votando per questi motivi possiamo solo essere certi di aver scelto persone abili a procacciarsi voti con ogni mezzo, e al di là del proprio reale valore. Persone prevalentemente orientate al sotterfugio e al maneggio, piuttosto che ad un’autentica passione politica. Scambiando voti con timori o convenienze ci assicuriamo dunque la peggiore classe politica possibile.

 

NUOVI RAGIONAMENTI, NUOVE POSSIBILITÀ

È comprensibile che, di fronte a una realtà problematica, possiamo reagire cercando sostegno. Ma va compreso, che cercare appoggio dando il voto all’”amico”, serve a dare forza alla cattiva politica, e quindi in realtà a perpetuare le condizioni che rendono le nostre vite disperate.
Se comprendiamo il legame tra il modo, troppo spesso fuorviato, in cui accordiamo la nostra preferenza politica e le condizioni in cui poi ci ritroviamo a vivere, possiamo decidere di cambiare tutto. Se vediamo il nesso tra le nostre scelte e la vita che poi ci tocca, possiamo prenderci da subito, per noi e i nostri figli, la vita alla quale abbiamo diritto. Cambiare, se comprendiamo qual è la nostra responsabilità in esso, è totalmente alla nostra portata.

Scarica il volantino